Gentilezza: Meditazioni Fotografiche

Pratica di meditazione

Michele Carnimeo
conduce: Michele Carnimeo
Quando: sabato 8 settembre
Ora di inizio: 10:00
Ora di fine: 11:15
Dove: Sala Conferenze

Le iscrizioni on line sono chiuse

È possibile prenotarsi durante i giorni dello Yoga Fest direttamente durante la manifestazione. Vi aspettiamo!

La gentilezza come capacità di accogliere l’altro con sensibilità e attenzione. Gentilezza può essere un gesto che previene un bisogno; un sentire appassionato, attento, discreto, leggero e che non attende ritorni. Invito quindi ognuno a fare un gesto di gentilezza verso se stesso per aprirsi ad un percorso di consapevolizza di alcuni aspetti della propria vita interiore.

Lo stimolo verrà da alcune fotografie, perché ogni immagine racchiude mille parole, e ognuno troverà le proprie parole per dirsi e, se vorrà, per raccontare e condividere. Ai partecipanti saranno proposti quattro racconti fotografici, come pretesto per sperimentare e vivere una meditazione che gradatamente affonderà in noi. Ognuno di questi racconti nasce per caso: essendo partito razionalmente in una certa direzione, Michele Carnimeo si è ritrovato più tardi in tutt’altra dimensione, sicuramente una dimensione più profonda e vicina al suo bisogno più intimo. Perché sono le fotografie che ti vengono a cercare. Bisogna sapersi lasciare andare con gentilezza, aprirsi e perdersi per ritrovarsi.

Quattro passaggi: la visione della realtà e la capacità di immedesimarsi nella vita degli altri; la dimensione della percezione tra il reale, il suo riflesso e il nuovo che si crea; la ricerca di bellezza nel caos per incontrare le nostre emozioni; attraverso l’acqua arrivare nel profondo.