I colori della voce

Pratica di suonoterapia

AnnA Taddonio
conduce: AnnA Taddonio
Quando: domenica 9 settembre
Ora di inizio: 15:00
Ora di fine: 16:15
Dove: Sala A

Le iscrizioni on line sono chiuse

È possibile prenotarsi durante i giorni dello Yoga Fest direttamente durante la manifestazione. Vi aspettiamo!

La voce è un mediatore attraverso cui è possibile una trasformazione. Essa è essenzialmente uno strumento di metamorfosi. È uno specchio acustico il quale, a differenza della superficie piatta e non flessibile di uno specchio ottico, è malleabile e agile e può riflettere, comprimere e rarefare l’onda sonora che la riflette per creare un nuovo suono. E questo nuovo suono contiene in sé la base strutturale per lo sviluppo di nuove parti del sé. (P. Newham, Using Voice and Theatre in Therapy)

Questo workshop sulla Voce e il Canto Spontaneo parte dal presupposto che il corpo è composto da un’altissima percentuale d’acqua e dallo scheletro e il suono si propaga più facilmente nell’acqua e anche nelle ossa; Il corpo dunque è una sorta di cassa di risonanza che vibra quando parliamo e quando cantiamo. La vibrazione diventa quindi la componente che il sistema nervoso utilizza per integrare il corpo, il respiro e la mente.

Ogni vibrazione ha come sue proprietà il ritmo, la frequenza, l’ampiezza dell’onda vibrazionale, aspetti della fisica che ritroviamo nel funzionamento dell’organismo vivente. Allo stesso modo, stati di conflitto e di armonia hanno il loro corrispondente modello vibratorio che portano a una comunicazione per risonanza o dissonanza fra gli esseri viventi.

Questo workshop ha come scopo la scoperta delle potenzialità della voce, tramite le emozioni che si manifestano in essa, con l'aiuto di movimenti corporei e processi di ascolto e visualizzazione.