Yoga e Salute

Convegno

Esperti vari
conduce: Esperti vari
Quando: sabato 7 settembre
Ora di inizio: 10:00
Ora di fine: 14:00
Dove: Palazzo Lanfranchi
Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Medici ed Insegnanti di Yoga si confronteranno su alcuni degli aspetti di tale disciplina che possono relazionarsi con i temi della Salute. In quali modi lo Yoga può contribuire alla promozione della salute; con quali processi può incidere profondamente sul piano fisico, psicologico ed emotivo, cognitivo ed intellettuale. Ci si interrogherà sul significato di uno Yoga sostenibile; sulle precauzioni da adottare per una pratica corretta, sugli eventuali rischi. Saranno trattati vari temi che toccano gli aspetti più pratici della vita: i significati di “salute”, la relazione tra yoga ed alimentazione, la funzione di rieducazione respiratoria, i benefici della pratica per le donne, l'utilità dello yoga per lo stress. Alla base della proposta del Convegno, una visione dello Yoga quale strumento di ricerca dell'equilibrio per l'individuo e per la collettività, disciplina in grado di aiutare l'essere umano nel suo percorso di ricerca e di evoluzione, ricordando che quando mente e corpo sono in salute è possibile condurre una vita più soddisfacente e arrivare a una migliore conoscenza di se stessi.

INGRESSO LIBERO

Interventi

Barbara Biscotti Insegnante di Yoga e vice Presidente della YANI - Yoga Associazione Nazionale Insegnanti

Dire il vero sullo yoga e le sue possibili applicazioni “terapeutiche”

Tra le molte forme e funzioni con le quali lo yoga viene oggi rappresentato vi è anche quella attinente all’ambito terapeutico, fortemente promossa dal governo indiano attraverso l’istituzione del Ministero dell’AYUSH, il riconoscimento da parte dell’ONU della Giornata mondiale dello yoga, il varo di un protocollo di certificazione, di portata mondiale, degli insegnanti. In Italia al divieto, sancito normativamente, di utilizzare il termine “terapia” al di fuori dei contesti ufficialmente riconosciuti come tali, fa eco da un lato una forte istanza degli utenti, che spesso approcciano lo yoga con aspettative di “cura”, e dall’altro la convinzione di molti seri insegnanti che la disciplina in questione possa soddisfare, almeno in parte, tale richiesta. Si proverà qui dunque a proporre una riflessione sulle evidenze scientifiche della possibilità che lo yoga agisca a favore dello stato di salute degli individui, sul significato di tale eventualità, sui rischi associati alla comunicazione dello yoga in forma di terapia e alla pratica della disciplina per soggetti in condizioni non ottimali di salute psico-fisica.

dott.ssa Elena Carovigno AIDM -Associazione Italiana Donne Medico

I benefici dello yoga nel mondo femminile

Lo yoga è davvero una disciplina sorprendete e adatta a tutti, a qualsiasi età. Ad oggi la maggiore parte dei praticanti sono in netta prevalenza donne. Diversi studi riportano che lo yoga migliora l’equilibrio ormonale ed è di grande aiuto alle donne in periodi delicati quali il ciclo , la gravidanza e la menopausa.

E’ una disciplina antichissima che aiuta a :

Combattere l’insonnia. Studi scientifici hanno dimostrato che anche solo 20 minuti di yoga al giorno sono in grado di aiutare ad addormentarsi più velocemente. Rallentare l’invecchiamento. Praticare attività fisica aiuta ad invecchiare meglio, e lo yoga non fa eccezione. Aiuta a mantenere un corpo più sano, elastico e resistente. Regolare il ciclo mestruale. Si riscontrano numerosi benefici per donne affette da amenorrea, dismenorrea e da cicli irregolari. Fa bene in gravidanza. Esistono numerosi corsi dedicati alle donne in gravidanza, pensati per preparare la muscolatura pelvica al parto e a gestirne la componente emozionale attraverso il controllo del respiro. Dopo il parto lo yoga è un utile per recuperare tonicità ed energia sia sul piano fisico che mentale. Lo Yoga, secondo una revisione di studi pubblicata su Frontiers in Psychiatry, produrrebbe effetti benefici anche sui principali disturbi psichiatrici, con effetti positivi sui sintomi della depressione, i disturbi del sonno, l'ADHD e la schizofrenia.

Adriana Crisci
Insegnante di Yoga e membro del Consiglio Direttivo della YANI

Prendersi cura di se per arrivare al Sé

In un mondo sempre più pieno di rumore, pensieri, parole ed azioni divengono più inconsapevoli e l'attitudine all'ascolto e alla cura di se lontana. Ci accontentiamo di vivere con un equilibrio personale precario, spesso sotto stress, travisando i ritmi naturali e gli equilibri che sono alla base della salute così come definita dall'OMS: “Uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e non semplice assenza di malattia”. Il percorso dello yoga ci educa all'ascolto, all'interiorizzazione, alla concentrazione, alla comprensione dell'unità nella diversità e a prenderci cura di noi stessi per arrivare al Sé.

Laura Ferrari Insegnante di Yoga e membro del Consiglio Direttivo della YANI

Abitare il respiro fisiologico

Proposta di una breve pratica di esplorazione degli spazi respiratori, attraverso un lavoro di mobilizzazione articolare, di distensione muscolare e di attenzione inclusiva. Prima di qualunque tecnica formale di Pranayama, sperimenteremo alcune condizioni di possibilità perché il respiro fisiologico si faccia più ampio, profondo, libero, privo di sforzo, e divenga pilastro di benessere.

dott. Diego Navarro AMIA - Associazione Medica Italiana Ayurveda

Prima relazione- Yoga e Ayurveda

Lo Yoga e l'Ayurveda hanno molti concetti in comune. In Occidente, lo Yoga e l'Ayurveda sono molto conosciute ma entrambe sono soggette a molteplici distorsioni. Parlare dei punti di connessione ci fa comprendere come lo Yoga e l'Ayurveda insieme sono un ottimo sistema per una salute ottimale e per acquisire una maggiore consapevolezza. Yoga e Ayurveda sono antiche scienze con metodi che aiutano la trasformazione dell'individuo. Pratiche di yoga, tecniche di meditazione, i prana, i rimedi e tante altre esposizioni di interesse, ci porteranno a comprendere meglio la connessione tra questi antichi sistemi che promuovono la salute, in senso olistico, dell'individuo.

Seconda Relazione- Yoga e Alimentazione

Esiste una relazione tra yoga e alimentazione? Come è possibile, grazie all'atto del cibarsi migliorare il nostro benessere fisico, mentale e vivere in maniera più etica? Si dice che tutto sia cibo e quindi non è importante solo quello che mangiamo ma anche il come mangiamo, il nostro atteggiamento verso il cibo e quale effetto desideriamo ottenere dal cibo che consumiamo. Cosa è Annamayakosha e come nutrirlo in maniera ottimale per il nostro viaggio della vita.

TAVOLA ROTONDA

A conclusione del Convegno si terrà una tavola rotonda per rispondere alle domande che il pubblico vorrà rivolgere sul tema del Convegno, con la partecipazione del Coordinamento Puglia e Basilicata della YANI (Yoga Associazione Nazionale Insegnanti).

Corpo di Soccorso Emergency dott. Rocco Guglielmi